Modelli innovativi di governance ambientale per lo sviluppo sostenibile delle aree marino-costiere (AMARCOST)

  • Descrizione

    Gli  strumenti e gli approcci introdotti dalle strategie, politiche e normative adottate negli ultimi anni, a livello internazionale, in tema di tutela e gestione delle aree marino-costiere mirano all’attuazione di quei principi di ‘buona governance’ (WB, 1994) – trasparenza, partecipazione del pubblico, responsabilizzazione, efficacia, equità e giustizia – che sono oggi al centro del dibattito sulle politiche per lo sviluppo sostenibile e il cui ruolo fondamentale ha trovato riconoscimento nell’obiettivo 16 dei Sustainable Development Goals.

    In tale contesto, il Progetto AMARCOST ha come obiettivo generale quello di analizzare e valutare in che misura questi principi di buona governance si siano tradotti, e siano idonei a tradursi, in politiche, norme e strumenti capaci di incidere sui processi di sviluppo e pianificazione delle aree marine e costiere, ai diversi livelli di governo, e di favorire la realizzazione degli obiettivi di sostenibilità ambientale.

    In ultima analisi, il Progetto intende contribuire alla definizione e attuazione di un modello innovativo di governance ambientale di tali aree, supportando processi innovativi sul piano giuridico/istituzionale (azione di capacity building a favore delle autorità pubbliche) e sul piano sociale (awareness ed empowerment degli attori sociali).

     

    Obiettivi specifici del Progetto AMARCOST sono:

    Valutare il ruolo dei principi di trasparenza, partecipazione e accesso alla giustizia quali strumenti di governance ambientale e quali diritti umani e contribuire alla definizione di indicatori volti a misurare la loro attuazione.

    Valutare i modelli di governance utilizzati nello specifico contesto delle aree marine protette (AMP), con particolare riferimento all’attuazione dei principi di trasparenza, partecipazione e accesso alla giustizia.

    Contribuire alla definizione di metodologie e strumenti volti a valorizzare il ruolo di tali principi di governance nella gestione dei conflitti tra gli utilizzi settoriali e nella conservazione sostenibile delle risorse naturali.

  • Partnership:
    IRISS - Istituto di Ricerca su Innovazione e Servizi per lo Sviluppo (capofila),
  • Riferimento Bando
    Progetto finanziato con fondi interni CNR
  • inizio:
    2017
  • Fine:
    2019

Responsabile Scientifico IRISS

Focus

Le attività del Progetto si svolgono anche nel contesto della COST Action CA15121 MarCons – Advancing marine conservation in the European and contiguous seas (www.cost.eu/COST_Actions/ca/CA15121).

Le attività dell’Azione COST MarCons si articolano nei seguenti Working Group:

  1. From description to prediction of cumulative human impacts on marine ecosystems to inform conservation planning
  2. Present challenges and limitations in marine conservation
  3. Marine conservation and biological invasions
  4. Integrated conservation planning across terrestrial, freshwater and marine ecosystems
  5. Regional coordination and transboundary conservation
  6. Governance of marine protected areas

In particolare, l’IRISS partecipa al Working Group 6 “Governance of Marine Protected Areas”, che si propone di sviluppare una metodologia di analisi della governance delle aree marine protette e di testarla mediante la realizzazione di casi studio che coinvolgeranno i numerosi Paesi partecipanti all’Azione.