SIRC – SERVIZI INTERCULTURALI REGIONE CAMPANIA

  • Descrizione

    Obiettivo del Progetto SIRC è il miglioramento dei livelli di gestione ed erogazione dei servizi pubblici ed amministrativi rivolti ai cittadini dei Paesi Terzi della Regione Campania, anche attraverso l’aumento delle competenze interculturali e comunicative degli operatori pubblici.

     

     Obiettivi specifici del Progetto S.I.R.C. sono:

    1. Rafforzare le competenze interculturali degli operatori dei Servizi Pubblici del Territorio (scuole, Centri per l’impiego, Servizi giuridico-amministrativi, etc ), a diretto contatto con cittadini immigrati, con specifici compiti di informazione, orientamento e prestazione di servizi;
    2. Favorire l’innovazione dei processi organizzativi in termini di accoglienza ed integrazione, stimolando una riorganizzazione in chiave interculturale degli Enti e dei Servizi Pubblici coinvolti al fine di agevolare l’accesso alle prestazioni da parte dei cittadini immigrati;
    3. Promuovere il lavoro di rete e la comunicazione tra gli operatori dei Servizi rivolti ai cittadini immigrati per ottimizzare le risorse pubbliche e private presenti sul territorio e consolidare la qualità dei servizi offerti focalizzandoli sui bisogni e le specificità dell’utenza;
    4. Promuovere il coinvolgimento dell’utenza immigrata nei processi organizzativi e decisionali.

    Per il raggiungimento degli obiettivi del progetto sono previste le seguenti attività:

    • Percorsi di Alta formazione in comunicazione interculturale diretti agli operatori pubblici della Regione Campania;
    • Giornate di Studio tematiche incentrate sull’impatto dei cittadini immigrati sulla società locale;
    • Agenzia di Mediazione linguistico-culturale, per la mediazione e consulenza giuridica a supporto degli operatori pubblici;
    • Azione pilota di ri-progettazione dei Servizi in chiave interculturale.
  • Partnership:
    COINOR - Centro di Servizio di Ateneo per il Coordinamento di Progetti Speciali e l’Innovazione Organizzativa (capofila), CIDIC ONLUS, COINOR-Centro di Servizio di Ateneo per il Coordinamento di Progetti Speciali e l’Innovazione Organizzativa
  • Riferimento Bando
    FONDO ASILO, MIGRAZIONE E INTEGRAZIONE (FAMI) 2014-2020 OS2/ON2: “Potenziamento delle competenze degli operatori pubblici in materia di servizi per l’integrazione dei migranti”
  • inizio:
    giugno 2017
  • Fine:
    marzo 2018

Responsabile Scientifico IRISS

Ruolo dell'IRISS nel progetto

L’IRISS partecipa alle attività di coordinamento e networking del progetto S.I.R.C.
E’ affidata all’Istituto la realizzazione di un’Azione Pilota di riprogettazione dei servizi in chiave interculturale. Verrà posta in essere un’azione sistemica che, partendo dall’analisi del funzionamento del servizio pubblico prescelto (procedure interne, strutturazione dei touch point, organizzazione del personale, cartellonistica per l’utenza, modulistica e linguaggio tecnico utilizzato, etc), possa individuare gli elementi di un nuovo funzionamento dei servizi, presentandolo come un modello replicabile.
Tale attività è suddivisa in tre fasi:
1. Laboratorio di Service design per la riprogettazione del servizio;
2. Coaching e Testing del modello definito come output del Laboratorio;
3. Incontro/Laboratorio per l’upgrade del modello applicabile in base ai feedback emersi nelle fasi precedenti.
Attraverso quest’attività si vogliono raggiungere i seguenti obiettivi:
– Progettare e realizzare il servizio «pilota» scelto in chiave interculturale;
– Introdurre il ‘Service Design’ nei suoi principali processi, metodi e approcci;
– Introdurre strumenti pratici di progettazione e formare lo staff coinvolto nel progetto, attraverso momenti di coaching, attività progettuali dirette e momenti di condivisione e riflessione (learning by doing);
– Aggiungere all’esperienza degli operatori del servizio e alla loro conoscenza di dominio le capacità base per l’applicazione del ‘Design Thinking’ e della progettazione centrata sull’utente;
– Rendere gli operatori autonomi nelle scelte funzionali e di usabilità del servizio da parte degli utenti/fruitori/cittadini e capaci di modificare e migliorare in corsa i “touchpoint” (i componenti tangibili del servizio) e il flusso informativo.