Istituto di Ricerca su Innovazione e Servizi per lo Sviluppo (CNR-IRISS)

Catalogato in:

Il Progetto ACTIVITI finanziato nell’ambito del Bando per la concessione di aiuti a progetti di ricerca industriale e Sviluppo sperimentale per la realizzazione di campus dell’innovazione del POR Campania  2007/2013 è un progetto di ricerca che ha come obiettivo la valorizzazione dei Beni culturali come fattore di crescita economica, sociale e culturale del territorio. Il progetto che si intende perseguire è mirato a conseguire un importante impatto sistemico, volto a creare le condizioni per fare finalmente delle risorse culturali e turistiche un motore primario dell’economia regionale, in forme sostenibili di soft economy basata sulle risorse dell’unicità, dell’identità, della qualità della vita, della consapevolezza storico estetica, della residenzialità elettiva. Il progetto agirà fondamentalmente sugli aspetti di personalizzazione dell’offerta turistica e sulla composizione della stessa. Mentre con la personalizzazione sarà l’utente turista al centro di un sistema che in maniera innovativa sarà in grado di proporre il “miglior” pacchetto turistico tenendo conto delle sue specifiche esigenze/preferenze, la fase di composizione dell’offerta turistica, consentirà di combinare in maniera “intelligente” le attrazioni turistiche presenti sul territorio, le piccole imprese artigianali e le attività commerciali favorendo, tra l’altro, nuovi modelli di business.
 



Catalogato in:

Il progetto  mira a promuovere lo sviluppo locale cercando di potenziare i legami, scientifici già instaurati dai diversi soggetti che operano nell’alta formazione: università, centri di ricerca e imprese allo scopo di promuovere la ricerca e l’innovazione. Il progetto si articolerà principalmente nella individuazione e interrelazione dei seguenti aspetti:

1) preesistenze ambientali, paesaggistiche, archeologiche e storico-monumentali;
2) specificità del patrimonio culturale immateriale;
3) segmenti produttivi delle attività culturali nei quali le peculiarità del territorio sono ben visibili;
4) collegamenti socio-economici transregionali, con particolare attenzione per i paesi dell’area mediterranea e dell’Europa orientale.

L’obiettivo consiste nella  valorizzazione  del patrimonio culturale e nella realizzazione di sistemi di governance quale leva per lo sviluppo territoriale in area euro mediterranea. Nell’ambito della rete di cui sopra, l’IRAT parteciperà con un assegno di ricerca biennale che avrà come oggetto l’approfondimento di tematiche legate alla valorizzazione e conservazione del patrimonio e dell’identità culturale in Campania


Catalogato in:

Il progetto ha per obiettivo la creazione di soluzioni coordinate per la progettazione, la gestione e la valorizzazione dei contesti fruitivi rappresentati dai parchi tematici “impliciti” (centri urbani) ed “espliciti” (parchi tematici artificiali di argomento culturale), che stanno emergendo nell’attuale contesto socio-economico come importanti neo-luoghi dell’esperienza culturale. Il progetto definirà metodologie e strumenti che consentano di operare a più livelli sui neo-luoghi, per poterli:

a) comprendere, progettare, disegnare, dotare di contenuti;
b) infrastrutturare e dotare di servizi avanzati;
c) rendere sostenibili e funzionali a strategie di sviluppo del territorio. 

Il progetto metterà a punto modelli, analisi e proposte metodologiche lungo l’intera filiera delle attività di ricerca svolte, cui sarà data applicazione realizzando a livello prototipale un sistema applicativo integrato a supporto della creazione e del governo di sistemi esperienziali fruitivi a tematismo culturale. Il Progetto prevede anche il Corso di alta formazione per Esperto in Experience Design (ED)  che attraverso l’utilizzo delle nuove tecnologie multimediali, si specializzeranno nella progettazione di contenuti innovativi, multimediali e interattivi, per coinvolgere i visitatori dei sistemi culturali tematici quali parchi e centri che formano i cosiddetti “parchi di esperienza”, nella progettazione di sistemi e allestimenti di impatto scenografico.



Catalogato in:

Il corso per Esperto in Experience Designer (ED) prevede la formazione di 20 figure professionali qualificate sui temi della comunicazione e progettazione culturale che con il supporto di tecnologie multimediali arrivino ad ideare sistemi culturali tematici come parchi a tema e centri visita, centri storici urbani ed altri luoghi di “civiltà culturale” caratterizzati da una ricca stratificazione di memorie storiche, documentali, letterarie e biografiche.

Il percorso di studi fornirà le basi per progettare “parchi di esperienza” attraverso allestimenti di impatto scenografico, ideando materiali di approfondimento e intrattenimento tradizionali ed elettronici a sfondo culturale, creando percorsi di visita di sistemi culturali tematici; le competenze progettuali saranno affiancate allo sviluppo di capacità manageriali nel campo della ricerca industriale e dello sviluppo sperimentale.

Il corso di formazione, il cui inizio è previsto per gennaio 2014, avrà durata 12 mesi, per complessive 840 ore di attività formativa così suddivise:

  • 340 ore tra formazione d’aula e formazione a distanza con approfondimento delle conoscenze specialistiche sui seguenti macrotemi: Sistemi fruitivi diffusi; Esperienza culturale nei sistemi tematizzati; Tecnologie ICT per la fruizione del patrimonio culturale tematizzato; Soluzioni per lo sviluppo locale.
  • 400 ore di esperienze operative – formazione pratica in affiancamento al personale dei soggetti attuatori, imprese ed istituti di ricerca, impegnati nell’attività di ricerca industriale e sviluppo sperimentale;
  • 100 ore di apprendimento di conoscenze in materia di programmazione, gestione strategica, valutazione e organizzazione operativa di progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale: analisi e pianificazione progettuale.

Il percorso formativo, attentamente monitorato e valutato a partire dalla fase dell’erogazione fino alla sua conclusione, sarà completato da una fase dedicata alla verifica finale del livello di conoscenze acquisite.

Ai 20 formandi verrà attribuita una borsa di studio di formazione dell’importo complessivo di Euro 15.000,00 (quindicimila euro), compresi oneri ed eventuali tassazioni, della durata di 12 mesi.

Le selezioni si terranno nel mese di novembre.

Per informazioni e per partecipare alla selezione

http://www.neoluoghi.it/it/formazione/corso-di-alta-formazione-esperto-in-experience-design/


Catalogato in:

Il Progetto intende realizzare un sistema innovativo e integrato di servizi e applicazioni tecnologie di realtà aumentata e social networking per la valorizzazione e la fruizione esperienziale della conoscenza relativa ai beni culturali della Regione Campania. Tale sistema, che sarà sviluppato in forma prototipale e sperimentato in un sito del territorio regionale, si basa su un modello di valorizzazione dell’esperienza culturale articolato in tre fasi fondamentali: 1) Off Site, relativa al momento di primo contatto con il bene precedente alla visita; 2) On Site, relativa al momento della visita al bene culturale in loco; 3) On  line, relativa alla condivisione della conoscenza relativa al bene in rete.


Catalogato in:

Il progetto ha per obiettivo la creazione di soluzioni coordinate per la progettazione, la gestione e la valorizzazione di contesti fruitivi culturali e declinarli quali punti di eccellenza dell’offerta turistica innovativa sia dal punto di vista dell’esperienza culturale che dal punto di vista dell’accessibilità universale.
Il progetto definirà metodologie e strumenti che consentano di operare a più livelli sui beni culturali, per poterli:
• Comprendere, progettare, disegnare, dotare di contenuti;
• Infrastrutturare e dotare di servizi avanzati;
• Rendere sostenibili e funzionali a strategie di sviluppo del territorio.

Il progetto prevede lo sviluppo delle seguenti aree complementari di lavoro:
• Analisi di soluzioni dinamiche per amplificare i processi di disegno visuale, spaziale e allestitivo dei luoghi tematizzati, e di soluzioni di immagine coordinata e di identità visuale finalizzate alla comunicazione e promozione dei beni culturali;
• Messa a punto di uno spettro di soluzioni avanzate per un efficace governo dei luoghi dell’esperienza tematica: soluzioni di comando e controllo/logistica integrata, di ambient intelligence polimediale e virtuale,                                                           
di governo e gestione dei contenuti in chiave narrativa, di rappresentazione nei mondi virtuali;      
• Realizzazione di soluzioni finalizzate alla accessibilità universale.
 Il progetto metterà a punto un modello esemplare di intervento cui sarà data applicazione realizzando           
un attrattore culturale


« Pagina precedentePagina successiva »