Institute for Research on Innovation and Services for Development

Innovation and competitive advantage – Sustainable territorial planning and management – Migration and development

Progetto 3R4UB: Terza Riunione della Commissione Intergovernativa per la Cooperazione Economica e Tecnica Mongolia-Italia

19 Jul 2021

Il 22 giugno 2021 si è tenuto in modalità telematica un evento istituzionale tra la Repubblica Italiana e la Mongolia, durante il quale è stato ratificato lo Joint Communiqué concernente la Terza Riunione della Commissione Intergovernativa per la Cooperazione Economica e Tecnica tra i due paesi.

La Commissione, da parte italiana, era presieduta da SE Manlio Di Stefano, Sottosegretario del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale della Repubblica Italiana, mentre da parte mongola, era presieduta da SE Mr. Mendsaikhan Zagdjav, Ministro dell’alimentazione, dell’agricoltura e dell’industria leggera della Mongolia.

All’evento hanno partecipato anche i rappresentanti mongoli del Ministero dell’Energia, del Ministero dell’Istruzione e della Scienza, del Ministero della Cultura e del Ministero dei trasporti, mentre per l’Italia sono intervenuti esponenti della Direzione Centrale Promozione Lingua e Cultura Italiana e della Direzione Generale Sistema Paese entrambi afferenti al Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, della SACE, del Consiglio Nazionale delle Ricerche  – Istituto di Ricerca su Innovazione e Servizi per lo Sviluppo (CNR IRISS) e dell’ICE.

L’intento dello Joint Communiqué e del conseguente evento di ratifica, è stato quello di rafforzare ulteriormente la cooperazione economica e tecnica nei vari settori che vedono reciprocamente coinvolti i due Paesi. Particolare attenzione è stata dedicata agli effetti dei cambiamenti climatici e alla necessità di fornire adeguate risposte alle sfide del prossimo futuro per garantire ai cittadini mongoli condizioni di vita più salubri, contrastando decisamente l’inquinamento atmosferico e favorendo una gestione più efficiente ed efficace della raccolta differenziata dei rifiuti.

Con riferimento a quest’ultimo aspetto, è stato dato rilievo al modello di cooperazione internazionale coordinato dal CNR – IRISS nell’ambito del Progetto di cooperazione internazionale “The 3Rs for sustainable use of natural resources in Ulaanbaatar – 3R4UB” della durata di 4 anni, finanziato dall’UE, e finalizzato alla riqualificazione del centro della capitale mongola attraverso l’implementazione di un sistema di azioni centrate sul trattamento dei rifiuti solidi urbani. Il Progetto è condotto in partnership con il Comune di Ulaanbaatar e l’Agenzia mongola per la conservazione dell’acqua e delle risorse naturali.

Durante il proprio intervento il dott. Alfonso Morvillo, Coordinatore scientifico del Progetto 3R4UB, ha sottolineato in primo luogo come lo scopo del Progetto sia in linea con le tematiche affrontate dalla Commissione Intergovernativa per la Cooperazione Economica e Tecnica, in quanto mira a ridurre l’inquinamento ambientale e migliorare la qualità di vita dei cittadini di Ulaanbaatar. Successivamente, ha messo in evidenza come il Progetto 3R4UB si caratterizzi per una pluralità di obiettivi di natura tecnica, economica e sociale.

Sotto il profilo tecnico, infatti, il progetto contribuisce all’accrescimento delle competenze e delle conoscenze dei tecnici della municipalità di Ulaanbaatar ed elabora un piano per la gestione sostenibile dei rifiuti; la dimensione di natura economica si evidenzia nella stesura di un piano di fattibilità per la realizzazione di nuovi impianti di trattamento bio-meccanico dei rifiuti e per l’incentivazione e la promozione dell’economia circolare presso le PMI coinvolte nella gestione della raccolta differenziata; gli obiettivi di natura sociale, infine, sono perseguiti attraverso la diffusione della cultura delle 3R (ridurre, riusare, riciclare) presso la popolazione della capitale mongola.

A conclusione del suo intervento, il dott. Morvillo, ha evidenziato i principali risultati raggiunti ad un anno dalla firma del Grant Agreement, di indubbio rilievo nonostante il perdurare della crisi pandemica, e come il team di lavoro italo-mongolo intenda affrontare le prossime tappe previste dal Progetto.

In chiusura della manifestazione, le due delegazioni hanno convenuto di organizzare gli eventi culturali previsti in occasione della 50° anniversario dell’instaurazione delle relazioni diplomatiche tra Italia e Mongolia, non appena le condizioni sanitarie lo consentiranno.