MOS.MED.IA – Motorways of the Sea – Mediterranean Impact Analysis

  • Descrizione

    Le Autostrade del Mare (AdM) sono una nuova iniziativa, nata grazie all’esperienza positiva e di successo dello Short Sea Shipping, promossa dalla Commissione e dai Membri della EU per deviare il traffico merce dal trasporto stradale ad altre modalità environmentally – friendly. Attraverso la creazione e la realizzazione di servizi marittimi e logistici frequenti e affidabili tra gli Stati Membri, le Autostrade del Mare sono considerate una reale alternativa al trasporto stradale. Il progetto Mosmedia si pone nel quadro complessivo di promozione e sostegno allo sviluppo del sistema della Autostrade del Mare (AdM) rispetto al trasporto tutto strada per le brevi e medie distanze. La cooperazione tra i soggetti portatori di interesse sul tema è uno degli obiettivi generali che il progetto intende realizzare, attraverso la creazione e l’implementazione di un network di stakeholder sul tema dell’AdM nel contesto Euro-Mediterraneo. L’IRAT nell’ambito di tale progetto ha avuto affidato in qualità di sub-fornitore le seguenti attività:
    1. La Creazione e gestione di una rete di soggetti portatori di interesse sul tema delle AdM. In particolare tale attività è stata funzionale alla creazione e al progressivo allargamento di un Osservatorio mediterraneo sugli impatti ambientali, economici e sociali che le autostrade del Mare hanno sui sistemi portuali, urbani e metropolitani e alla sensibilizzazione dei soggetti portatori di interesse su tale tema sia sul fronte della domanda che dell’offerta di servizi;
    2. La diffusione dei risultati del progetto. Tale attività ha riguardato in particolare la diffusione delle valutazioni degli impatti che i servizi di AdM generano sui sistemi portuali e costieri, sui sistemi urbani e metropolitani e sui sistemi produttivi al fine di avvicinare non solo le diverse tipologie di attori presenti nella rete ma anche i potenziali utilizzatori delle Autostrade del Mare.

  • Partnership:
    Regione Campania –"EUROPEAN AFFAIRS" (capofila), Istituto di Ricerche Sulle Attività Terziarie (CNR-IRAT), Autorità portuale e Mistero dei Trasporto (Grecia)
  • Riferimento Bando
    PIC INTERREG III B ARCHIMED
  • inizio:
    2008
  • Fine:
    2008

Responsabile Scientifico IRISS

Ruolo dell'IRISS nel progetto

L’attività svolta ha riguardato principalmente la:
(1) Progettazione e realizzazione di un sito web Mosmedia per la promozione e diffusione dei risultati del progetto.
(2) Costituzione di un network di portatori di interessi sul tema dell’Autostrade del Mare.
(3) Creazione di un Osservatorio per il monitoraggio delle interazioni economiche e territoriali tra le AdM ed le regioni del Mediterraneo.
In particolare, le attività di progetto includono alcune iniziative di tipo relazionale, consistenti in eventi e workshop finalizzati ad aumentare il riconoscimento dei benefici realizzabili attraverso l’implementazione di servizi di trasporto marittimo a corto raggio. A tal fine, i workshop rappresentano iniziative in cui coinvolgere i vari stakeholder, sia pubblici che privati, delle AdM.
Il principale risultato del progetto è stato la realizzazione di un Osservatorio Mediterraneo. L’Osservatorio Mediterraneo consiste di Osservatori Regionali (i primi Osservatori Regionali sono nati nei paesi dei partner del progetto Mosmedia) e si caratterizza per essere un network aperto nel quale, anche dopo la conclusione del progetto, potranno confluire ulteriori Osservatori Regionali, appartenenti ad altre realtà del Mediterraneo, interessati ad arricchire la metodologia di valutazione degli impatti e/o ad implementare la stessa sul loro territorio regionale.
Un ulteriore risultato del progetto è stato la realizzazione di un data base di tutti i soggetti portatori di interesse delle AdM, da cui è possibile ricavare informazioni su: localizzazione; tipologia di attività; quantitativi movimentati nelle direttrici di traffico; risorse fisiche e capitale umano.
Grazie alla realizzazione del sito web mosmedia, tutti i dati, le informazioni e le valutazioni prodotte dall’Osservatorio Mediterraneo sono state condivise tra i partner ed i differenti stakehoders locali.
Infine, sono stati organizzati quattro workshop: il primo workshop si è tenuto a Bari il 25 settembre 2008, presso l’Assessorato al Mediterraneo. Il secondo a Napoli il 26 Settembre 2008, presso la sede dell’Ente Autonomo del Volturno. Mentre il terzo si è tenuto ad Atene il 15 Ottobre 2008, presso il Ministry of Mercantile Marine, General Secretariat of Ports and Port Policy. Il quarto si è tenuto a Napoli il 25 Ottobre 2008 presso l IRAT-CNR. Durante i workshops è emerso che lo studio degli impatti delle Autostrade del Mare risulta necessario al fine di identificare i cluster portuali e per definire adeguate policy volte al miglioramento della competitività dei porti del Mediterraneo. Quest’ultima risulta essere strettamente collegato allo sviluppo dell’intermodalità e alle connessioni infrastrutturali tra il porto e gli altri sistemi di trasporto, che influenzano, insieme a fattori di carattere organizzativo ed economico, la capacità competitività delle are distributive e produttive.