MEDITEATRI.PA – Consolidamento dei legami dei sistemi amministrativi delle Regioni Ob.1 con l’area del Mediterraneo.Incarico per la progettazione e alimentazione del portale del progetto

  • Descrizione

    Il Progetto MEDITEATRI.PA,  si è proposto di rafforzare le competenze delle amministrazioni regionali e locali del Mezzogiorno italiano in relazione alla valorizzazione e la fruizione del patrimonio culturale antico. In particolare il progetto si è rivolto alla valorizzazione dei teatri antichi presenti nell’area, per promuovere la destinazione delle aree interessate sul mercato internazionale. A tal fine al fine di favorire il dialogo interregionale ci si è focalizzati sullo sviluppo delle competenze e il consolidamento della capacità delle amministrazioni regionali e locali del Mezzogiorno come strumenti per promuovere relazioni privilegiate con le amministrazioni dei Paesi terzi coinvolti. Questo è avvenuto attraverso lo scambio di esperienze eccellenti di valorizzazione e fruizione del patrimonio teatrale antico, nonché attraverso lo sviluppo di strumenti innovativi di comunicazione e animazione.

  • Partnership:
    FORMEZ (capofila),
  • Riferimento Bando
    Programma Triennale 2002-2004 di empowerment delle Amministrazioni Pubbliche del Mezzogiorno: Sviluppo della cooperazione internazionale
  • inizio:
    2006
  • Fine:
    2007

Responsabile Scientifico IRISS

Ruolo dell'IRISS nel progetto

Le attività del progetto hanno riguardato le seguenti aree :

  1. Ricognizione delle iniziative di cooperazione internazionale nel settore;
  2. Analisi dei fabbisogni, degli interessi e delle potenzialità esistenti nei Paesi terzi della sponda sud del Mediterraneo circa la conservazione e la valorizzazione del patrimonio teatrale antico;
  3. Analisi di best practice di valorizzazione e di fruizione del patrimonio teatrale antico;
  4. Rafforzamento delle competenze delle amministrazioni interessate circa le modalità di cooperazione per la valorizzazione del proprio patrimonio teatrale antico;
  5. Supporto e azioni di accompagnamento delle amministrazioni interessate nel processo di valorizzazione del proprio patrimonio culturale stimolando la creazione di partenariati con le controparti estere;  Coinvolgimento interistituzionale pubblico/privato e promozione del dialogo;
  6. Presentazione delle attività del progetto al fine di creare partnership con altre amministrazioni non coinvolte inizialmente;
  7. Animazione del dialogo e diffusione dei risultati.

Sono stati realizzati  otto Casi di Studio, di cui cinque riguardanti regioni meridionali italiane e tre riguardanti aree della sponda Sud del Mediterraneo: l’Anfiteatro romano di Lecce in Puglia, il teatro greco di Metaponto in Basilicata, il teatro romano di Nora in Sardegna, il teatro romano di Scolacium in Calabria il teatro greco di Segesta in Sicilia, i teatri di Alessandria, Jerash e Lixus rispettivamente in Egitto, Giordania e Marocco. In questi ambiti territoriali sono stati promossi interventi di Analisi, Formazione, Assistenza Tecnica e Comunicazione, che hanno portato all’individuazione di buone pratiche di gestione ed ideazione di itinerari culturali,  alla redazione di linee guida per progetti di valorizzazione integrata, ed infine  alla realizzazione di  strumenti di comunicazione.

Focus