Escape Room “La Cultura in Gioco” – Napoli, 13 Dicembre 2018

07 Dec 2018

Dal 13 dicembre, a Napoli,  a San Lorenzo Maggiore, con una giornata dedicata al gioco, l’Associazione San Bonaventura Onlus lancia la prima Escape Room ambientata nelle monumentali sale di un Convento – quelle della biblioteca dedicata a Fra Landolfo Caracciolo – e con un racconto ispirato a fatti realmente accaduti a Napoli.

E’ un percorso basato sulla fascinazione, sulla capacità di leggere l’antico, sui misteri di una città viva in cui le stratificazioni storiche coabitano con la modernità, e tenta, per la prima volta in Italia, di portare i Millennials in biblioteca.

Originale è l’idea di svelare, insieme alla storia della città, i segreti di una biblioteca antichissima.

Azzardata la scelta di un luogo esclusivo, storicamente affascinante, con una scenografia reale e tangibile.

Avvincente la possibilità di seguire il filo rosso della storia, giocando.

E se oggi il centro storico di Napoli è così celebre e vivace, è anche a causa del suo immenso e sedimentato patrimonio di storie, molte delle quali sono ancora gelosamente conservate tra gli scaffali di una delle biblioteche più importanti della città.

Quello che qui viene messo in scena è l’origine di queste narrazioni e, vedrete, sono state pensate per far vivere in prima persona al pubblico esperienze dall’alto potenziale emozionale.

Vera è la storia, anzi le storie, sceneggiate e scritte da Laura Del Verme del CNR IRISS, con un percorso legato ad episodi che includono nell’intreccio: un frate francescano, il libro della Cronaca ed i tanti personaggi illustri, di cui non sveleremo ancora l’identità, che hanno attraversato la storia del Convento.

Il gioco, condotto dall’attore Peppe Barile, è arricchito da intriganti enigmi pensati da Daniele Ferraiuolo e Giovanni Russo.

Il percorso cinematografico, firmato da Marco Flaminio, è immersivo e coinvolgente e si arricchisce di soluzioni tecnologiche inconsuete: totem e tavoli interattivi realizzati da Mario Tartaglia con la grafica di Melania Zappa, che guidano i giocatori verso l’uscita di un labirinto virtuale, in una mescola di antico e moderno.

Resources